Login
Login
Registrazione
 
  • Foursquare Tartufo
  • Tripadvisor Tartufo
  • Google + museo del tartufo
  • Facebook museo del tartufo
Musei delle Crete - Val d'Arbia
 
Ecomuseo

Il progetto “Ecomuseo delle Crete” si inserisce nell’ambito del piano di rilancio strategico dei servizi museali delle Terre di Siena promosso dalla Fondazione Musei Senesi, che si pone l’obiettivo di integrare il patrimonio culturale diffuso, materiale e immateriale, i beni conservati nei musei, il patrimonio naturale, le industrie culturali e della conoscenza, le produzioni tipiche, le infrastrutture, gli altri settori produttivi di pregio di ogni singolo ambito geografico tipico del territorio. Nell’ambito territoriale delle Crete-Val d’Arbia, al fine di provare l’efficacia dell’impianto concettuale e verificare il riscontro delle comunità locali, si è scelto di inaugurare il percorso con una sperimentazione che ha interessato i Comuni di Asciano, Buonconvento, Rapolano Terme e San Giovanni d’Asso. Un’area fortemente caratterizzata da siti di rilevante interesse ambientale, da importanti testimonianze archeologiche, artistiche, architettoniche, storiche, spirituali e antropologiche, e da una spiccata tradizione enogastronomica: valori da sempre riconosciuti dagli abitanti stessi, parti integranti di un’identità collettiva e oggetto di tutela. Per valorizzare forme partecipative di cittadinanza, sono stati coinvolti alcuni attori di primo piano per la valorizzazione del territorio, che, grazie al sostegno e alla collaborazione delle amministrazioni comunali, delle associazioni, della comunità locale, di esperti esterni, stanno portando avanti un grande lavoro di ricerca per la redazione di un primo gruppo di schede al fine di avviare la segnalazione su supporto elettronico, delle rilevanze patrimoniali caratterizzanti, realizzato in collaborazione con i cittadini residenti. Lo studio ha preso avvio dalla bibliografia esistente e si sta quindi estendendo attraverso la realizzazione di interviste, la ricerca sulle altre fonti di storia locale (archivi, biblioteche) e la selezione di fotografie, brevi documenti audio e video, scansioni di testi, tabelle e trascrizioni. Tutti i materiali raccolti – riguardanti i luoghi di interesse paesaggistico, i siti archeologici, i beni monumentali, architettonici e artistici, le specificità storiche e antropologiche del territorio – confluiranno a breve in un portale web, pensato per l’integrazione, la messa in sistema e la georeferenziazione dei dati raccolti.

ECOMUSEO CRETE